Manovra economica 2008/2009

Nuove regole di classificazione e deducibilità delle spese di rappresentanza nelle imposte dirette in regime d’impresa

di Giuseppe Zambon

Nella Finanziaria 2008, con una parziale riscrittura dell’art. 108, c. 2 del TUIR, il legislatore fiscale italiano modifica le regole di deducibilità delle spese di rappresentanza stabilendo che sono deducibili nel periodo d’imposta di sostenimento solo se rispondenti ai requisiti di inerenza e congruità da stabilirsi con un successivo decreto ministeriale.

Il decreto è stato approvato il 19.11.2008 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale solo il 15.01.2009, costringendo professionisti, contabili aziendali e redattori dei bilanci a rivedere e riconsiderare i documenti già contabilizzati nel 2008 per stabilirne la deducibilità o meno ai fini fiscali, alla luce della tanto attesa definizione di “spesa di rappresentanza” e di conseguente corretta classificazione tra le spese di pubblicità e propaganda oppure tra gli oneri della produzione, delle rimanenti spese non rientranti nella definizione suddetta….

[Fonte:  www.altalex.com]

Continua articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>