• RSS
  • Facebook
  • Twitter

Fa un gran caldo e molti vivono in case che, purtroppo, d’estate diventano delle “serre” con una temperatura interna invivibile. Ma allora cosa bisogna fare? La casa va coibentata e protetta dal calore (e quindi anche dal freddo in inverno). Si possono fare interventi drastici o più lievi per migliorare l’isolamento termico. Tre sono le operazioni di riferimento:

1 – Ridurre le dispersioni: attraverso il migliore isolamento termico;

2 – Migliorare l’efficienza: degli impianti per consumare meno energia (pompe, caldaie, climatizzatori, etc.);

3 – Ottimizzare la gestione: con termostati per le singole zone, climatizzando o riscaldando dove serve.

Nel costruire le case o nella ristrutturazione è necessario adottare accorgimenti costruttivi che è bene evidenziare:

Muratura perimetrale coibentata: ha uno spessore di circa 40 – 45 centimetri perché è formata dal muro, dall’intercapedine, dall’isolante e dal cappotto (interno o esterno). Tutto questo serve per fare in modo che il caldo dall’esterno o quello dell’interno in inverno non passino attraverso il muro disperdendosi. Nelle vecchie murature si interviene con il cappotto esterno che in pratica è composto da: un  pannello isolante generalmente in polistirene espanso sinterizzato dello spessore di 8 – 9 cm. Viene fissato alla muratura esistente con collante o tasselli. Poi va protetto da una rete di armatura in fibra di vetro che serve per la resistenza agli urti e alle tensioni dovute agli sbalzi termici e all’assestamento dopo l’applicazione. Sopra la rete viene fatta la rasatura che serve a proteggere, insieme alla rete d’armatura, il pannello isolante. Va poi applicato un fissativo per isolare e stabilizzare il fondo, prima dell’applicazione del rivestimento finale. L’opera viene finita con l’intonaco e la tinteggiatura alla quale va aggiunto un additivo per evitare la formazione di alghe e funghi che più facilmente si possono manifestare nei sistemi a cappotto.

Infissi con vetro camera: sono le nuove finestre, quelle che hanno il doppio vetro con spazio interno e ancor meglio con il gas coibentante per la tenuta termica ma anche acustica. I vetri di una volta hanno un’elevatissima dispersione termica.

Soffitti con materassino: il calore d’inverno si disperde anche dal tetto e così anche il caldo d’estate entra dal tetto stesso. Cosa va fatto? Va posato sul soffitto un materassino di lana di roccia o di pannelli preformati in polistirene di 5 cm di spessore. Basta appoggiarli uniformemente sul soffitto per trovare subito sollievo e una forte riduzione della dispersione o della trasmittanza di calore.

Pavimenti: in questo caso gli interventi su strutture già esistenti sono complessi e costosi. E a poco valgono moquette e parquet, se i locali sottostanti non sono coibentati. In fase di ristrutturazione, invece, si possono eseguire dei massetti da mettere sotto il pavimento finale con materiali premiscelati o alleggeriti, composti di argilla o con altri materiali inerti affogati all’interno. Si acquistano facilmente da qualsiasi rivenditore di materiale edile e si posano facilmente.

Il tetto in tegole: è possibile applicare sotto di queste dei pannelli preformati in polistirene o altri materiali, di spessore adeguato per creare un sistema di ventilazione sottocoppo, coi vantaggi che questo comporta. Per quelli a lastricato solare (poco utilizzati al nord, molto di più nel meridione) si può adottare il metodo più veloce di applicarvi sopra del materiale isolante, purché il tetto non sia calpestabile; altrimenti si opera come per un pavimento. Ed è bene ricordarsi che una semplice mano di vernice bianca o argento (ne esistono in commercio di speciali e apposite) riduce moltissimo il calore assorbito.

Rubriche: News

ISCRIZIONE NEWSLETTER


COMUNICAZIONI

Ecco cosa è stato chiesto all’esame orale mediatori a Padova

15-mag-2012

La nostra corsista Aljson Targa  di Padova, in data 14 Maggio 2012 ha superato brillantemente la prova...

Corsi Academy accreditata alla Regione Veneto come Organo di Formazione!

16-apr-2012

Siamo lieti di comunicarvi che Corsi Academy dal 04 Aprile 2012 è diventata un Ente...

ARTICOLI PIU' LETTI

L’avvocato che non

Nella sentenza 11 gennaio 2010, n. 230 - sez. II ...

Corsi tradizionali o

La società di oggi si dimostra sempre più frenetica e ...

gruppo-300x160

Incompatibilità. Di

Dispensa n. 4 - Fare l’agente immobiliare è incompatibile con ...



SPONSOR

    Testimonianze

    Se vuoi sapere la qualità del nostro servizio vai alla sezione dedicata alle testimonianze dove i nostri corsisti hanno testimoniato sulla loro esperienza con noi.
    Se invece sei un nostro corsista inviaci il tuo feedback alla mail:
    testimonianze@corsiacademy.it indicandoci la tua esperienza fatta con noi, ma sopratutto sei riuscito a superare l'esame in Camera di Commercio.

    Vai alla pagina delle testimonianze

    Segnala esame

    In questa sezione si potranno consultare e segnalare le date in cui le Camere di Commercio terranno l'esame.
    Aiutaci anche tu a tenere la sezione aggiornata, se sei a conoscenza della data in cui la tua Camera di Commercio terrà l'esame di abilitazione per agente immobiliare clicca qui. Compila il form così ci darai l'opportunità di poter informare altri tuoi colleghi sulle date della tua zona.

    Surveys & Suggerimenti

    Questa sezione è dedicata ai questionari di soddisfazione.
    Aiutaci a migliorare il nostro corso rispondendo ai questionari: contribuirai così a migliorare il servizio garantendo qualità e aggiornamento.
    Siamo lieti della tua collaborazione e per qualsiasi suggerimento fornito utile a migliorare ed espandere il nostro servizio.

    Vai ai questionari

    Le nostre aule

    Ecco i nostri corsisti!
    Tutti riuniti in una sezione a loro dedicata.
    Qui troverai tutti gli album delle nostre aule.

    Cosa aspetti?
    Iscriviti anche tu al corso, ed entra a far parte della nostra scuola.

    Clicca qui per accedere alla gallery