Gli obblighi del Committente nella sicurezza dei cantieri

Prima di affidare i lavori di esecuzione di un’opera edile il Committente è tenuto a:

  • nominare il Coordinatore per l’Esecuzione dei Lavori. Si tratta di un professionista con abilitazione specifica ( il C.S.E.);
  • deve verificare, magari con l’ausilio del professionista incaricato, che tutte le imprese abbiano l’idoneità tecnico professionale per eseguire i lavori in sicurezza;
  • deve verificare inoltre che tutti gli artigiani e i lavoratori autonomi (anche singoli) siano in grado di eseguire i lavori affidati, altrimenti vanno sostituiti;
  • deve chiedere che gli siano consegnati i documenti inerenti la sicurezza. In questo caso è bene che la richiesta sia fatta per iscritto, per avere prova dell’adempimento compiuto;
  • deve, infine, farsi consegnare il Documento Unico di Regolarità Contributiva (D.U.R.C.) aggiornato, visto che dura tre mesi.

Prima di iniziare i lavori, il Committente deve:

  • inviare la Notifica Preliminare all’Azienda Sanitaria locale e alla Direzione provinciale del Lavoro in caso i lavori siano svolti da più imprese anche non contemporaneamente presenti ovvero siano affidati ad una sola impresa che effettuerà lavori superiori a 200 uomini-giorno (U.G.).

Durante i lavori, è obbligatorio per il Committente:

  • verificare che il Coordinatore per l’Esecuzione svolga correttamente il suo lavoro e cioè che le imprese e i lavoratori autonomi nel cantiere rispettino i pianoi di sicurezza e le norme vigenti. A questo proposito il Committente non deve mai dimenticare di farsi consegnare copia dei Verbali di Sopralluogo redatti dal professionista;
  • comunicare con adeguato preavviso al Coordinatore (che in questo caso farà bene inviare richiesta scritta al Committente) l’accesso al cantiere di ogni impresa e lavoratore autonomo.

Al Termine dei Lavori, il Committente deve:

  • acquisire dal Coordinatore il Fascicolo dell’opera, che servirà anche per le manutenzioni future;
  • farsi carico della posa in opera dei dispositivi di sicurezza e della loro corretta gestione, come le misure protettive per i futuri lavori in quota, con linee salva vita sul tetto e altre precauzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>