Da Pisa la Carta ILA per finanziare i corsi

Pisa all’avanguardia sui finanziamenti per la formazione.
Inizia la sperimentazione per l’erogazione di finanziamenti destinati alla formazione individuale di soggetti che abbiano preventivamente concordato un percorso formativo con gli orientatori dei Centri Impiego. Nel 2008, la Provincia di Pisa ha ricevuto dalla Regione Toscana risorse residue del Fondo Sociale Europeo Obiettivo 3, (POR 2000-2006 – Misura A2) per la sperimentazione dello strumento dell’Individual Learning Account – Carta prepagata di credito formativo individuale (Carta ILA).
La Carta “ILA” rappresenta una modalità di erogazione a tranches di finanziamenti individualizzati per lo svolgimento di percorsi formativi.
Per ricevere i finanziamenti, i cittadini pisani interessati devono concordare con gli orientatori dei Centri Impiego un percorso formativo, che abbia una concreta utilità in una prospettiva lavorativa.
In questa fase iniziale della sperimentazione, anche in considerazione dell’esiguità delle risorse, saranno ammessi al finanziamento prioritariamente i disoccupati/inoccupati in età compresa tra i 30 e i 55 anni, con precedenza per le donne, i lavoratori in mobilità e gli extracomunitari.
L’importo massimo delle singole tranches con cui sarà erogato il finanziamento non potrà superare i 500 euro. L’ammontare complessivo del finanziamento erogabile ad ogni beneficiario non potrà invece superare i 2.500 euro (al lordo delle spese bancarie). L’attivazione della Carta “ILA” e le successive ricariche periodiche della stessa sono subordinate alla valutazione da parte degli orientatori circa la validità del progetto formativo e la sua effettiva e corretta attuazione (a tal fine sarà obbligatorio presentarsi presso i Centri per l’impiego per le verifiche periodiche).
L’elemento di maggiore innovazione della Carta “ILA” consiste nel fatto che con le carte prepagate (da ritirare presso i centri per l’impiego), i finanziamenti sono prelevabili dai beneficiari presso qualsiasi sportello bancomat e spendibili mediante sistemi di pagamento POS.
Sono considerati validi i progetti finalizzati all’apertura di un’agenzia immobiliare e quindi finanziamento per il corso di formazione obbligatorio, così come previsto dalla Legge 39 del 1989.

cartailaInizia la sperimentazione per l’erogazione di finanziamenti destinati alla formazione individuale di soggetti che abbiano preventivamente concordato un percorso formativo con gli orientatori dei Centri Impiego. Nel 2008, la Provincia di Pisa ha ricevuto dalla Regione Toscana risorse residue del Fondo Sociale Europeo Obiettivo 3, (POR 2000-2006 – Misura A2) per la sperimentazione dello strumento dell’Individual Learning Account – Carta prepagata di credito formativo individuale (Carta ILA). La Carta “ILA” rappresenta una modalità di erogazione a tranches di finanziamenti individualizzati per lo svolgimento di percorsi formativi. Per ricevere i finanziamenti, i cittadini pisani interessati devono concordare con gli orientatori dei Centri Impiego un percorso formativo, che abbia una concreta utilità in una prospettiva lavorativa.

In questa fase iniziale della sperimentazione, anche in considerazione dell’esiguità delle risorse, saranno ammessi al finanziamento prioritariamente i disoccupati/inoccupati in età compresa tra i 30 e i 55 anni, con precedenza per le donne, i lavoratori in mobilità e gli extracomunitari.

L’importo massimo delle singole tranches con cui sarà erogato il finanziamento non potrà superare i 500 euro. L’ammontare complessivo del finanziamento erogabile ad ogni beneficiario non potrà invece superare i 2.500 euro (al lordo delle spese bancarie). L’attivazione della Carta “ILA” e le successive ricariche periodiche della stessa sono subordinate alla valutazione da parte degli orientatori circa la validità del progetto formativo e la sua effettiva e corretta attuazione (a tal fine sarà obbligatorio presentarsi presso i Centri per l’impiego per le verifiche periodiche).

L’elemento di maggiore innovazione della Carta “ILA” consiste nel fatto che con le carte prepagate (da ritirare presso i centri per l’impiego), i finanziamenti sono prelevabili dai beneficiari presso qualsiasi sportello bancomat e spendibili mediante sistemi di pagamento POS.

Sono considerati validi i progetti finalizzati all’apertura di un’agenzia immobiliare e quindi finanziamento per il corso di formazione obbligatorio, così come previsto dalla Legge 39 del 1989.

Ecco il link alla pagina di riferimento: http://www.provincia.pisa.it/interno.php?id=5272&lang=it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.