Agevolazioni prima casa: ecco le novità

Segnaliamo una recente ed interessante Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate (in allegato) nella quale la Direzione Centrale ribadisce il principio che l’agevolazione c.d. “prima casa” è esclusa in tutti i casi in cui il soggetto che intenderebbe fruirne risulti già in possesso nello stesso Comune (o nell’intero territorio nazionale, se acquistato con le agevolazioni) di un immobile ad uso abitativo ed esprime il principio per cui, in caso di acquisto di un immobile da parte di due coniugi in Regime di Comunione dei Beni, se uno solo dei due sia in possesso dei requisiti soggettivi per fruire dell’ Agevolazione, il beneficio fiscale spetterà solo a questi e, ovviamente, nella misura del 50%.

Evidenziamo come di diverso avviso sia la Suprema Corte per la quale l’agevolazione spetta anche a soggetti che risultino già proprietari di altro alloggio a condizione che questo “non sia concretamente idoneo a sopperire ai bisogni abitativi della famiglia”
e sottolineiamo come le Risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate, così come le sue Circolari, abbiano solo un valore di orientamento “interno” e non di “dettato normativo”  (Avv. Massimo de Divitiis).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.