La Valutazione Automatica

In base ai nuovi principi in materia di imposta di registro, l’ufficio non può procedere ad accertamento di valore se il prezzo è pari o superiore al valore fiscale dell’immobile.  Il valore congruo si ottiene moltiplicando la rendita catastale, che si trova indicata nella visura catastale, per un coefficiente prestabilito.

La base imponibile quindi per il calcolo delle imposte di registro, (ipotecarie e catastali), si ottiene nel modo seguente:

Tipo di immobile

Parametri *

coefficienti

Abitazioni (cat. A/2, A/3 e B)Rendita catastale

126,00

“Prima Casa”Rendita catastale

115,50

Fabbricati (cat. A/10 e D)Rendita catastale

63,00

Fabbricati (cat. C/1 e E)Rendita catastale

42,84

TerreniReddito dominicale

112,5

* rivalutati in base alla legge (5% per i fabbricati e 25% per i terreni)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.