Un padre eclettico per un’iniziativa imprenditoriale “a carattere familiare”

Remo Poggi è risultato uno dei candidati più preparati nella prova finale dell’aula svoltasi a Padova giovedì 22 settembre scorso. Ma la particolarità sta nel fatto che “Mister Remo” era accompagnato anche dai due figlioli, entrambi candidati agenti immobiliari. Poggi è un uomo eclettico capace di cimentarsi in ruoli, materie e settori diversi tra loro ma accomunati da una particolarità : un grande impegno, un grande coraggio e la capacità di mettersi sempre in discussione. Ora Remo Poggi vuole dare una mano ai suoi figli sostenendoli nel cammino verso l’apertura di un agenzia immobiliare. E lo fa partecipando anche lui, in prima persona, nel difficile cammino verso la qualifica professionale. Poggi si è diplomato in chimica industriale, ha frequentato l’università per un paio d’anni alla facoltà di biologia. Poi è entrato nel mondo del lavoro come collaboratore scientifico medico per una casa farmaceutica e di seguito si avventurato nel campo della pubblicità come agente pubblicitario per le “Pagine gialle” – Eccolo poi a cambiare settore ed entrare, come venditore, nel mondo dei prodotti finanziari per la “General dealers Company” per passare, inoltre, nel settore delle macchine utensili . Abbandonate le “rappresentanze” si butta nell’impresa, con un bar di proprietà nel salotto buono “della Milano da bere” in Corso Vittorio Emanuele. Poi eccolo cavalcare l’onda della telefonia che lascia per dedicarsi, in questi ultimi cinque anni, alla realizzazione di un “miglioramento fondiario” a Golfo Aranci. E, dulcis in fundo, lo ritroviamo in prima linea a dare una mano ai suoi due figli Simone e Mattia (nelle foto) che hanno un sogno: aprire un’agenzia immobiliare.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.