Gli agenti immobiliari possono fare i segnalatori di mutui

Se tutto va come da programma gli agenti immobiliari potranno fare i “segnalatori di mutui”. Lo ha stabilito la Commissione Finanza e Tesoro del Senato della Repubblica che ha dato il suo parere sullo Schema di decreto correttivo del D.lgs. n.141/2010, recante attuazione della direttiva 2008/48/CE relativa ai contratti di credito ai consumatori, e alla disciplina dei soggetti operanti nel settore finanziario, come i mediatori creditizi.

La Sesta Commissione permanente Finanza e Tesoro del Senato, ha approvato all’unanimità il parere non vincolante per il Governo proposto dal relatore del provvedimento Sen. Rosario Giorgio Costa. La Commissione in pratica chiede al Governo di valutare la possibilità di consentire agli agenti immobiliari “la segnalazione delle società di mediazione creditizia di cui all’articolo 128-septies del decreto legislativo n° 385 del 1993 invia accessoria e strumentale alla propria attività di intermediazione”. In pratica i mediatori immobiliari svolgerebbero la funzione di indirizzare la propria clientela verso quegli istituti di credito che ancora possono, o vogliono, erogare mutui bancari, riuscendo a mettere in concorrenza così le banche a favore del cliente. Per far questo va modificata anche la Legge n.39/89 con un esplicito riferimento alla compatibilità tra l’attività di agente immobiliare e quella di collaboratore di società di mediazione creditizia e prevedere la possibilità, per gli agenti immobiliari, di segnalare le società di mediazione creditizia in via accessoria e strumentale alla propria attività di intermediazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.