Esame di Abilitazione : un Miracolo!

Sembra impossibile, con quasi un centinaio di Camere di Commercio in Italia non si riesce a dare spazio a chi intende sostenere l’esame di agente immobiliare. La legge 39 del 1989 ha imposto l’esame ai giovani (e meno giovani) diplomati o laureati, che abbiano frequentato un corso preparatorio presso un Ente autorizzato dalla Regione. La domanda è altissima. Si stimano in almeno duemila le domande d’esame che non trovano accasamento.

Da una parte la normativa obsoleta che impone la prova d’esame “… nella Camera di Commercio di residenza”. Dall’altra le Camere di Commercio più aperte come Brescia e quelle della Regione Marche che hanno, di fatto, chiuso le iscrizioni per eccesso di domande.

Cosa fare? Per prima cosa bisogna togliere l’anacronistico blocco degli esami che devono essere sostenuti nella Camera di Commercio di residenza, lasciando liberi i candidati agenti immobiliari di iscriversi dove vi sono appelli d’esame disponibili. In secondo luogo organizzare esami on line al fine di accelerare le procedure, ferma restando la validità didattica della prova.

Chi manca all’appello è l’UNIONCAMERE, organismo di regolamentazione del sistema camerale italiano che dovrebbe prendere a cuore tutta la materia legata all’abilitazione degli agenti immobiliari. Bisogna mettere mano all’orario dei corsi di formazione preparatori, uniformandoli in tutta Italia ed agli esami per rendere giustizia “ad un esercito” di giovani candidati agenti immobiliari che intendono operare in regola nel campo dell’intermediazione immobiliare.-

Nella foto: il Manuale per l’Agente Immobiliare scritto e coordinato da Paolo Bellini, docente di Corsi Academy e da anni impegnato per sostenere l’attività professionale delle giovani leve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.